SERVIZIO CLIENTI
Home > Viaggi > Cabo Girao, Funchal, Pico de Arieiro, Santana, Sao Vicente > Madeira, l’isola dell’eterna primavera

Madeira, l’isola dell’eterna primavera

Rif: BSC

Programma di viaggio

Pasqua a Madeira 
L’isola dell’eterna Primavera

dal 28 marzo al 2 aprile 2018

Primo giorno – 28 marzo 2018 – Bologna – Funchal

Ritrovo dei partecipanti a Bologna e partenza con volo di linea per Madeira. Una volta atterrati a Funchal, potremmo disporre di un po’ di tempo libero per una prima scoperta individuale del capoluogo dell’isola. La particolare posizione geografica di Madeira e le caratteristiche del territorio conferiscono un clima mite da “eterna primavera”, che rende l’isola meta ambita dei turisti per tutto l’anno: gli inverni sono miti con una temperatura che non scende sotto i 12°C durante la notte, e le estati sono asciutte e gradevolmente ventilate; grazie alla calda Corrente del Golfo anche la temperatura del mare è sempre mite, tra i 17 e i 24°C. Queste invidiabili condizioni climatiche e il fertile terreno vulcanico hanno reso famosa Madeira come il “giardino dell’Atlantico”, con la sua infinita varietà di fiori, alberi, frutti tropicali, vitigni. Ceniamo in serata in hotel. Pernottamento.

Secondo giorno – 29 marzo 2018 – Pico do Areeiro – Santana – Ponta di S. Lourenco

Prima colazione in hotel. Partiamo in direzione delle montagne, raggiungendo la cima carrabile più alta dell’isola, Pico do Areeiro (1818 mslm), da dove inziano alcuni dei numerosi percorsi di trekking. Scendendo nuovamente in direzione nord, raggiungiamo Santana, nota località dalle case dal tetto di paglia, dette “casas do colmo”. Pranziamo con il piatto tipico regionale composto principalmente dalla famosa “Espetada de Carne de Vaca”, succulenti spiedini di carne di manzo. Dopo il pranzo, proseguiamo verso la località di Machico, primo punto d’approdo sull’isola degli esploratori portoghesi e raggiungiamo poi la Ponta de São Lourenço, dove possiamo ammirare le scogliere e godere di una veduta unica dell’isola. Rientriamo in hotel e ceniamo in serata. Pernottamento.

Terzo giorno – 30 marzo 2018 – Cabo Girao – Sao Vicente – P. Moniz – Calheta

Prima colazione in hotel. Partiamo alla volta di Câmara de Lobos, in origine villaggio di pescatori, per dirigerci verso il belvedere di Cabo Girão. Di seguito percorriamo il fondo valle che raggiunge il passo dell’Encumeada. Sostiamo a São Vicente per contemplare il caratteristico profilo settentrionale dell’isola e seguiamo la costa attraversando la località di Seixal prima di giungere a Porto Moniz. Qui ammiriamo le splendide piscine naturali e consumiamo un pranzo tradizionale di pesce a base di Espada (spatola) con Banana. Nel pomeriggio ci dirigiamo verso l’altopiano di Paul da Serra, e arrivati a 1200 metri di altitudine deviamo per Madalena do Mar, per una passeggiata in un bananeto. Rientriamo a Funchal nel tardo pomeriggio e disponiamo di un po’ di tempo libero, prima della cena.

Quarto giorno – 31 marzo 2018 – Funchal

Prima colazione in hotel. L’intera giornata è a nostra disposizione, con pranzo e cena liberi. Abbiamo la possibilità di partecipare a un’escursione facoltativa per approfondire la conoscenza dell’isola: partiamo alla volta dei giardini della Quinta Palheiro, famosi per la suggestiva posizione in mezzo alle colline sopra Funchal. A seguire raggiungiamo il promontorio Do Garajau, dove godremo di una vista superba sull’Oceano e ammiriamo la statua del Cristo Redentore, la prima costruita al Mondo nel 1928. Proseguiamo per raggiungere il Giardino Botanico, una delle attrazioni turistiche più popolari di Madeira che si estende su un’area di 35 mila metri quadrati. Sono i colori e i paesaggi realizzati con più di 2.500 piante esotiche provenienti da tutti i continenti, che rendono questo giardino unico nel suo genere. Dopo il pranzo, raggiungiamo il Pico do Barcelos, per godere di una panoramica a 360 gradi sulla città di Funchal. Proseguiamo per raggiungere il passo do Eira do Serrado a 1094 metri di altitudine, per ammirare il paesaggio del Curral das Freiras (Recinto delle Suore) inserito in una valle incorniciata da una corona montagnosa che i locali chiamano “il vulcano”. Rientriamo in hotel a approfittiamo del resto del pomeriggio libero. Pernottamento.

Quinto giorno 01 aprile 2018 – Funchal

Prima colazione in hotel. Visitiamo con la guida locale questa incantevole cittadina dalle case bianche adagiate su una baia digradante sull’Oceano. Il nostro tour tocca il Giardino Comunale, la quattrocentesca Cattedrale Sé costruita dai Cavalieri dell’Ordine di Cristo, il Mercado dos Lavradores (il mercato dei lavoratori) con bancarelle di fiori, frutta, verdura e pesce. Saliamo con la funicolare fino alla località di Monte per visitare la Chiesa de Nossa Senhora do Monte, patrona della città e dove è sepolto Carlo I Imperatore d’Austria, morto in esilio a Madeira. Di seguito raggiungiamo una delle più famose cantine di Vino di Madeira per una degustazione e rientriamo in hotel. Pranziamo in libertà e disponiamo liberamente del resto del pomeriggio per utilizzare i servizi dell’hotel, fare una passeggiata su una delle spiagge della città, visite individuali e shopping nei tanti negozi di artigianato che popolano la capitale dell’isola. In serata ci attende la cena di arrivederci.

Sesto giorno – 02 aprile 2018 – Funchal/Bologna

Prima colazione in hotel e tempo libero fino al momento dei trasferimento in aeroporto per il volo di rientro a Bologna.

Quota di partecipazione E. 1.030,00

  • Due pranzi e quattro cene
  • Pernottamenti e prime colazioni nell’hotel selezionato
  • Guide professionali parlanti italiano
  • trasferimenti e trasporto per tutto il viaggio
  • Volo di linea

CINQUE BUONI MOTIVI PER ANDARE A MADEIRA

Il primo: L’eterna primavera di Funchal
Fu uno dei primi insediamenti sorti a Madeira, divenendo nei secoli la città più grande e popolosa di quest’isola del Portogallo. Grazie alla particolare conformazione geologica simile a un anfiteatro, Funchal si affaccia sul mare ed è protetta da dolci pendii che, progressivamente, raggiungono anche i milleduecento metri d’altezza. Il clima mite permette alla flora locale d’essere sempre rigogliosa e opulenta: famosi sono il Parco Santa Caterina e il Giardino Comunale, colorati di fiori di ogni specie e colore.

Il secondo: Paesaggi incantevoli dal Pico do Areeiro
La terza montagna più alta dell’isola di Madeira è facilmente raggiungibile tramite suggestive passeggiate per sentieri naturalistici. Arrivati sulla cima secca e rocciosa, possiamo godere di una vista mozzafiato e del danzante susseguirsi di fantasiose conformazioni nuvolose. Poco lontano dal Pico do Areeiro si trova, inoltre, un pozzo di pietra simile a un igloo che, un tempo, serviva per conservare il ghiaccio e la neve del monte. Da qui, infine, si diramano numerosi percorsi per amanti del trekking.

Il terzo: Santana, pittoresco villaggio sulla costa
Immerso in una natura lussureggiante e ricca, Santana è nota per le “casas de colmo”, le abitazioni di pietra a forma triangolare, colorate di bianco, rosso e blu e con il tetto di paglia, di epoca cinquecentesca. Posto a nord-est di Madeira, dal villaggio partono molte passeggiate che vanno verso Pico Ruivo, il punto più alto dell’isola. Verso la costa, invece, dalla Quinta do Furão, antica casa padronale, è possibile contemplare lo splendido mare e la costa.

Il quarto: Grotte, cappelle votive e onde da cavalcare a Sao Vicente
A nord di Madeira, adagiata in una tranquilla vallata, São Vicente nasconde nei meandri della terra veri tesori geologici: le celebri “grutas”, canali sotterranei formatisi durante le eruzioni laviche che hanno dato vita all’isola, sono meta ambita di chiunque giunga sull’isola. Dirigendoci verso la costa, invece, dove novelli surfisti sfidano il vivace moto ondoso, troviamo una conformazione rocciosa su cui poggia la cappella di “Pico da Cova”, costruita in memoria dell’apparizione di San Vincenzo, a cui è dedicata anche la grande chiesa del centro storico.

Il quinto: Porto Moniz, spettacolari conformazioni laviche in riva al mare
Dal Miradouro da Santa, il belvedere della città, si nota in modo delineato l’originale bellezza delle piscine naturali di origine vulcanica che caratterizzano la scogliera di Porto Moniz. L’acqua di questi bacini si ricambia a ritmo delle maree e d’estate si affolla del sommesso chiacchierare di abitanti e turisti, i quali amano anche passeggiare lungo la costa rocciosa, resa meravigliosa dall’erosione del tempo e delle onde del profondo Oceano blu di Madeira.

Altri viaggi correlati

Richiedi informazioni »
Destinazione

Madeira.

Località

Cabo Girao, Funchal, Pico de Arieiro, Santana, Sao Vicente.

Durata

6 giorni - 7 notti.

Trattamento

Mezza pensione.

Prezzo

E. 1.030,00.

Partenza

da Bologna, Milano, Roma.

Note

II viaggio si svolge senza l'accompagnatore dall'Italia: è presente una guida locale parlante italiano durante le escursioni incluse nel programma.Terminate le visite, alle ore 17.00 circa, è previsto del tempo libero (con i pasti descritti nel programma), per visite individuali o per utilizzare i servizi dell'hotel;Il totale degli ingressi da pagare sul posto è di circa 15 Euro per persona e comprende: Miradouro Aquacultura a Ribeiro Frio, Miradouro a Cabo Girão, Giardini del Governatore (Quinta Vigia) e funicolare a Funchal.

Richiedi informazioni





Iscrizione alla newsletter
Ho preso visione della privacy policy ed acconsento al trattamento dei dati.